Profilo

La casa editrice romana PAGINE è stata fondata nel 1992 da Letizia Lucarini. Pagine mira a coprire diversi settori di un’attività tanto vasta come quella letteraria partendo da due filoni principali; uno riservato alla pubblicazione di riviste specializzate ad alto livello culturale e uno dedicato a testi universitari e scolastici; la casa editrice inoltre organizza e sostiene varie iniziative legate al mondo della poesia e della cultura.

A questo proposito è nata la Rivista internazionale Poeti e Poesia, diretta da Elio Pecora; è stato istituito il Premio Pagine di Poesia e pubblicato, nell’elegante collana “Il Cigno”, voci importanti della poesia contemporanea come Corrado Calabrò, Vito Riviello, Dante Maffia.

Le altre riviste che la casa editrice pubblica sono: “Avanguardia”, quadrimestrale di letteratura contemporanea diretta dai professori Francesca Bernardini Napoletano e Aldo Mastropasqua dell’Università di Roma “La Sapienza”, affiancata dal fascicolo di Avanguardia Scuola, che propone esercizi didattici per la scuola superiore sia di I grado sia di II grado. “Englishes”, che si occupa di letterature inglesi contemporanee, diretta dal Prof. Giuseppe G. Castorina, unita al fascicolo di didattica Joint Venture. “Scholia”, rivista dedicata allo studio delle lingue classiche, diretta dal prof. Alessandro Cesareo. La rivista di matematica “Progetto Alice”, diretta dal Prof. Mario Barra dell’Università “La Sapienza” di Roma. “Krisis”, quadrimestrale degli editi inediti diretta Napoleone Bartuli; “Plaisance”, diretta dal prof. Gabriele-Aldo Bertozzi dell’Università “G. D’Annunzio” di Pescara. Fiori all’occhiello sono le nuove riviste “Lavori in corso”, diretta dalla Prof. Stefania Senni e composta da due fascicoli rivolti alla scuola primaria e a quella secondaria di primo grado, che propone un’ampia scelta di unità di apprendimento e di laboratori didattici da sottoporre agli studenti e “Teatro contemporaneo e cinema”, diretta dal Prof. Gianfranco Bartalotta (Cattedra di Storia del Teatro e dello Spettacolo, Facoltà di Scienze della Formazione Roma Tre) con la consulenza e la presidenza onoraria dell’insigne storico del cinema Mario Verdone e la collaborazione di numerosi studiosi delle più prestigiose Università italiane , di esperti del settore (attori, registi, scenografi, doppiatori, sceneggiatori, critici e giornalisti) e studiosi di didattica, formazione e mass media. La pubblicazione, a cadenza quadrimestrale, si propone di analizzare gli aspetti fondamentali delle correnti teatrali e cinematografiche del Novecento, il “secolo breve” che stravolge le certezze positivistiche e i valori tradizionali.

La rivista si divide in cinque sezioni: SAGGI E TESTIMONIANZE, temi e monografie relative alla Storia del Teatro e del Cinema (correnti artistiche specifiche, aspetti particolari di uno spettacolo, di un film, di una regia, di un’interpretazione di un attore etc.); DOCUMENTI, inediti di teatro e di cinema, recupero di testi artisticamente validi e di difficile consultazione, esperienze di scrittura scenica, di formazione e di didattica teatrale e cinematografica; SPETTACOLI TEATRALI, recensioni di rappresentazioni teatrali in cartellone e analisi critica di spettacoli di grande rilievo della Storia del Teatro; FILM, recensioni e studi critici; LIBRI, segnalazione e recensione di libri di teatro e cinema di recente pubblicazione.

Dal 2009 riprende vita, infine, Voce Romana, bimestrale di 64 pagine che si occupa di cultura, poesia, dialetto, storia, arte e tradizioni popolari, che continua idealmente la rivista fondata dal Prof. Giorgio Carpaneto, e che darà ampio spazio alla voce della varie associazioni culturali romane in modo da diventare di fatto l’organo del Salotto Romano, la finalità del quale è la massima e pienamente libera diffusione della cultura romana in ogni suo aspetto, senza alcuna restrizione.

Di grande rilevanza per la casa editrice è il filone che segue i testi universitari e scolastici, tra cui segnaliamo le opere in sei volumi de La Critica Italiana Moderna e Contemporanea, La Poesia Moderna e Contemporanea, dirette dal prof. Carlo Muscetta, Il Teatro Contemporaneo, diretto dal prof. Mario Verdone, Le Novelle Italiane, a cura di Goffredo Bellonci e Mario Petrucciani, La Storia Contemporanea, diretta da Armando Saitta, La Letteratura Italiana Contemporanea, diretta da Mario Petrucciani, Scrittori di Grecia e di Roma, diretta dal prof. Giovanni D’Anna, La Letteratura Americana diretta da Elemire Zolla e La Storia del cinema di Brunetta.

Ampio spazio è dedicato alla poesia, infatti è stato realizzato, con il contributo della Provincia di Roma, il progetto di portare i Poeti e la poesia nelle scuole superiori di Roma e provincia; è stato pertanto bandito un concorso, con in palio tre borse di studio, rivolto agli studenti di tutte le scuole superiori.

La casa editrice, inoltre, ha organizzato degli incontri di poesia con grandi poeti nel carcere di Rebibbia.

In collaborazione con la rivista di letteratura latina e greca Scholia”, Pagine organizza il Certamen Horatianum a Licenza, in provincia di Roma, dove si trova la villa del poeta latino Orazio.

Da diversi anni va in onda su Televita una trasmissione di Poesia.

Inoltre, da alcuni anni, la casa editrice Pagine si è specializzata in pubblicazioni di carattere politico, storico, sociale e di attualità. In questa direzione, nel 2002, nasce la rivista bimestrale La Destra Italiana, diretta da Fabio Torriero, giornalista, opinionista de “Il Tempo”, professore di Storia del sistema politico italiano e comunicazione politica all’European School of Economics. Nello stesso anno, nasce anche Nova Historica, diretta dal Professor Roberto De Mattei e attualmente dal prof Giuseppe Parlato (anvur classe A) e che analizza questioni di storia nazionale e internazionale, del passato e di attualità: fra i collaboratori non si può non menzionare il celebre Oscar Sanguineti. L’anno successivo prende vita la rivista Imperi, quadrimestrale di geopolitica e globalizzazione diretta da Eugenio Balsamo, capo – redattore del “Secolo d’Italia” e scrittore.

Fiori all’occhiello: il Borghese e Candido che si impegnano negli approfondimenti e satira politico-sociale, sulle orme delle storiche edizioni, rispettivamente fondate e dirette da Leo Longanesi e Giovannino Guareschi.

Oggi, con la direzione di Claudio Tedeschi per il Borghese e di Alessio Di Mauro (vignettista di Libero) per il Candido e la guida responsabile dello stesso Luciano Lucarini, si continua, dunque, a scrivere, lavorare e vivere da intellettuali liberi.

In questa direzione l’editore Lucarini fa rinascere, dopo oltre trent’anni, anche la storica collana de I Libri de Il Borghese, opere che spaziano su diversi temi, pubblicazioni prestigiose di nomi importanti del panorama culturale e politico a livello nazionale ed internazionale, come Aznar, Cameron, Ledeen, Kristol, Haushofer, Kirchhof, La Grange, Finkielkraut, Sarkozy, Rajoy e molti altri.